È locker-mania: Auchan France apre un deposito da 250, Amazon va nei...

È locker-mania: Auchan France apre un deposito da 250, Amazon va nei condomini

Saranno i locker la via maestra per unire reale e virtuali, acquisti online e punto vendita? Difficile dirlo ora, ma quel che è certo è che al momento la comodità di ordinare online e ritirare in un punto fisso a qualsiasi ora sembra allettare i più, e le iniziative si moltiplicano, quanto meno all’estero. In Francia ad esempio Auchan ha allestito un mega-desposito di 250 lockers – il più grande di Francia – nel parcheggio dell’ipermercato di Saint-Étienne Centre 2. Secondo Linéaires, la strategia dell’insegna è quella di ampliare questa modalità di click and collect partendo proprio dai punti vendita che non dispongono di servizio drive (molto diffuso da anni in Francia), per poi espandersi altrove. In questo caso dunque il legame con il punto vendita reale è decisivo e tutt’affatto casuale. L’obiettivo è spingere sulla multicanalità e, come ha spiegato Jean-Charles Fhal, a capo dei drive per Auchan Retail France “rappresenta una risposta di prossimità alle necessità di vari tipi di consumatori”.

Dall’altro lato dell’Oceano ben diversa è l’ultima pensata di Amazon. Il gigante delle dotcom pensa veramente a 360 gradi, e anche questa volta non manca d’audacia. Dopo aver installato i locker per le consegne in 2 minuti nei campus universitari, ora si sta rivolgendo agli androni dei condomini. Un “modulo” (chiamato “Hub By Amazon”) da 43 armadietti che può accogliere ogni tipo di pacchi dai principali operatori, poste comprese. Un sostituto 24 ore su 24 della portineria, o una mega cassetta delle poste, se vogliamo, naturalmente non nominale e da utilizzare in caso di necessità. Ma pare che negli USA la quantità di ordini (e consegne) che si accumulano nelle portinerie stia iniziando, in certe aree, a giustificare una tale soluzione. Addirittura, potrebbero diventare un vantaggio richiesto dagli inquilini in cerca di casa, proprio come una portineria, un terrazzo o una piscina. Non a caso al momento sono coinvolti due grandi operatori immobiliari.

Evidenti le differenze con i locker “tradizionali”, installati in luoghi pubblici o insegne (tipo 7 eleven, in Italia invece c’è un accordo con Pam) ed esclusivamente dedicati agli acquisti alla compagnia di Jeff Bezos, mentre questi, che possono accogliere qualsiasi consegna, sono a disposizione dei soli residenti.