L’Erbolario, il produttore diventa retailer, in Italia e all’estero

L’Erbolario, il produttore diventa retailer, in Italia e all’estero

In un mercato, quella della cosmesi, da 9 miliardi di euro, con molteplici canali e un basso tasso di fedeltà, come può un produttore votato al naturale imporsi sul mercato? Ce lo spiega Andrea Prange, Ad de L’Erbolario, intervistato in occasione del Convegno Ki Best 2016 organizzato da Kiki Lab – Ebeltoft Italy.

Con una rete di 27 negozi diretti e 126 in franchising in piena espansione, e 30 aperture previste per il prossimo anno, L’Erbolario punta al retail. In Italia, ma anche con un’ulteriore espansione all’estero, che rappresenta il futuro dell’azienda e dove il marchio è già presente in Croazia, Bulgaria, Inghilterra e Malta, tramite affiliati. E sono già stati firmati accordi per aprire in Svizzera, Olanda e Belgio e Lussemburgo, e in futuro anche in Grecia.

Dopo l’implementazione dei sistemi informatici inoltre,  dietro l’angolo c’è l’e-commerce.