La Coop svedese fa il rullo di carne smart e green

La Coop svedese fa il rullo di carne smart e green

    Un rotolo di carne: pare bizzarro ma è il nuovo imballaggio pensato dalla Coop svedese per i proprio prodotti a marchio, che consente di ridurlo dell’82%, e diminuire le emissioni in fase di trasporto del 31%. A tutto vantaggio dell’ambiente, duramente provato dalla presenza ormai diffusa ed invasiva di un materiale dannoso per la salute di animali e umani (l’ultimo allarme viene da alcune ricerche che hanno rilevato la presenza di microplastiche nell’acqua potabile, e pure nel sale marino).

    Ma non è tutto qui: il nuovo packaging permette anche di aumentare la shelf life della carne (si parte dalla trita di manzo, uno dei tagli più popolari, ma sarà presto esteso ad altri tagli di carne), da 7 a 14 giorni. Con ulteriori vantaggi nella lotta alo spreco.

    «Il rullo di carne mostra i vantaggi che possono essere ottenuti con un design di imballaggio più intelligente. Per Coop, significa che siamo in grado di trasportare con un minore impatto ambientale la carne trita, che occupa anche meno spazio nei nostri banchi di carne, mentre i nostri clienti devono portare a casa meno plastica e hanno un trito con una durata più lunga» come ha sintetizzato Louise König, responsabile sostenibilità di Coop.

    La Coop svedese da tempo lavora per ridurre l’impatto ambientale degli imballaggi dei prodotti a marchio. Già nel 2015, il packaging tradizionale della carne era stato sostituito da confezioni realizzate con il 75% di materiali riciclati. Nello stesso anno, parte della gamma di carne è stata anche imballata con il cosiddetto “skinpack” che ha un impatto ambientale minore.