Porta il tuo contenitore da casa: l’invito di Carrefour Belgio per ridurre...

Porta il tuo contenitore da casa: l’invito di Carrefour Belgio per ridurre i rifiuti

    Stiamo soffocando in un mare di rifiuti, in particolare di plastica, e Carrefour Belgio prova a dare una soluzione al problema: consente, anzi invita i clienti a portare da casa non solo i sacchetti riutilizzabili, ormai proposti un po’ ovunque nella Gdo, ma anche i propri contenitori riutilizzabili (quelli per riporre gli alimenti in frigo, per intenderci) nei banchi macelleria, gastronomia e pescheria.

    Il progetto, partito dall’ipermercato di Bierges ed esteso a tutti i punti vendita del Paese dopo sole due settimane, prevede che il cliente porti da casa il suo contenitore, che sarà calcolato come tara. Una volta pesato il prodotto (un tipo solo per contenitore, per evitare contaminazioni) l’etichetta con il prezzo sarà attaccata al contenitore. Gli addetti al banco possono rifiutare di utilizzare contenitori che risultino poco igienici. Evidente è il risparmio in termini di imballaggio. L’idea è precisamente quella dei negozi che vendono prodotti sfusi, applicata alla vendita servita in un supermercato “tradizionale”.

    Lato ortofrutta, è invece partita una sperimentazione per proporre sacchetti di tessuto anziché plastica. Lavabili e riutilizzabili, sono proposti in pacchi di cinque al prezzo di 2,40 euro (60 centesimi l’uno). Da settimana prossima interesserà 15 punti vendita dell’insegna. Le due iniziative sono state lanciate in questi giorni in occasione della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti (che si è svolta dal 20 al 26 novembre).