San Valentino per tutti gli orientamenti, da Sainsbury’s

San Valentino per tutti gli orientamenti, da Sainsbury’s

    Debuttano questo mese sugli scaffali di Sainsbury’s, storica insegna britannica, i biglietti di San Valentino per innamorati dello stesso sesso. Si avvicina il 14 febbraio che, come sappiamo dalle eterne strisce di Charlie Brown, nei Paesi anglosassoni comporta la consegna o invio del bigliettino a cuoricino al proprio amato/a. Che potrebbe essere anche dello stesso sesso: 3,1 milioni di britannici oggi si identificano come LGBT (Lesbiche, Gay, Bisessuali e Transgender).

    Quest’anno dunque nei 500 punti vendita dell’insegna in tutto il Regno Unito, oltre alla versione “tradizionale” i clienti potranno scegliere tra biglietti con l’immagine di due uomini o due donne.

    La gamma a disposizione ammonta a oltre 300 tipi diversi: più delle identità di genere che, secondo gli studi e le riviste di lifestyle, si moltiplicano di anno in anno. Tra third sex, crossdresser, drag king, genderfluid e skoliosexual si arriva a 12, o forse a 23. Fino al prossimo studio. Ma al di là della cattiva abitudine a tutto catalogare, effettivamente la “valentina” tradizionale da Charlie Brown non è più per tutti. Come ha commentato il direttore commerciale di Argos-Sainsbury’s James Brown: «La scelta del biglietto perfetto per il giorno di San Valentino è un’esperienza personale e sentimentale, ed è per questo che siamo lieti di offrire biglietti dello stesso sesso in modo che tutti i nostro clienti innamorati possano scegliere il biglietto giusto per loro».